Chi rapì la topina Costanza?

per Tastiera, Flauto e Strumenti a Percussione
Liberamente tratto da Il Ratto dal Serraglio di Wolfgang Amadeus Mozart
co-autori Roberta Vacca
autori dei testi Paola Campanini

Lo spettacolo propone una giocosissima interpretazione del famoso singspiel mozartiano, in cui il divertimento inizia proprio dall’equivoco provocato dalla traduzione italiana del termine Entfűhrung (=rapimento, ratto). Così, slittando ancora nel gioco fantastico della traduzione, si finisce nel luogo (topos…) d’eccellenza dell’immaginario infantile: il mondo dei topi! E allora ecco che la storia di Costanza e Belmonte, con Pedrillo, Biondina, Selim Pascià e il buffo guardiano Osmin, si trasforma in una contesa fra topi e felini, tutti protagonisti di una rocambolesca vicenda ambientata in un universo animale affettuosamente (ma anche grottescamente) umanizzato. Il testo originale del singspiel, di Cristoph Friedrich Bretzner, è qui tradotto e ampiamente adattato, con inserimenti di nuovi personaggi e avventure per renderlo più appassionante e vicino alla sensibilità e ai gusti infantili.  Il coro, sostenuto dalla tastiera (con o senza un flauto traverso) e l’uso di alcuni strumenti a percussione dà voce a tutti i personaggi